REPORT DI RICERCA

In breve

In breve

  • Accenture ha svolto una survey tra le aziende per stabilire in che misura stiano ricavando valore per il business dalle loro iniziative cloud.
  • Quasi due terzi di esse non hanno raggiunto i risultati attesi, anche se il COVID ha trasformato l'adozione del cloud in un imperativo aziendale.
  • La buona notizia è che le aziende passate al cloud hanno ottenuto chiari vantaggi che però variano in base all'adozione, alle dimensioni e all'area geografica.
  • Chi ha adottato il cloud deve però anche affrontare una serie di ostacoli che vanno presi in considerazione e possono essere risolti grazie a nuovi modi di lavorare.


Introduzione: Cloud, COVID e la nuova realtà

Hai bisogno di una soluzione che aiuti il tuo business ad adattarsi a un'economia in rapida evoluzione? È nel cloud.

Negli ultimi anni le aziende si sono sempre più rivolte al cloud per migliorare l'agilità, l'efficienza e favorire l'innovazione. Il COVID-19 ha reso il modello "cloud first" è un imperativo cruciale per sopravvivere in un'epoca di lavoro da remoto e distanziamento sociale, di vendite online e di un business environment complessivamente più difficile.

Le aziende stanno avendo un ritorno dai loro investimenti nel cloud, ma stanno anche incontrando ostacoli imprevisti. Nella sua nuova ricerca, "Cloud Outcomes", Accenture ha svolto una survey tra le aziende per stabilire in che misura stiano ricavando business value dalle loro iniziative cloud.

Ne è emerso che molte delle aziende passate al cloud non hanno raggiunto tutti i risultati attesi e che tra i leader c'è poca fiducia nella migrazione. I risultati della survey dovrebbero aiutare a comprendere che durante la migrazione si possono incontrare ostacoli in grado di erodere il valore.

Le conclusioni della ricerca Cloud Otcomes

45%

Delle aziende è molto soddisfatto dei risultati ottenuti dal cloud.

29%

Delle aziende ha piena fiducia che le proprie iniziative di migrazione al cloud forniranno il valore atteso nei tempi previsti.

Fissare la posta in gioco

La buona notizia: di norma le aziende che hanno adottato il cloud stanno ottenendo vantaggi reali. Maggiore efficienza dei costi, migliori livelli di servizio e più rapidità sul mercato. La migrazione al cloud ha consentito loro di reinventare i propri modelli di business e creare resilienza.

Ma non tutte le storie di adozione del cloud sono uguali. Abbiamo scoperto un pattern che sta facendo fare a certe aziende passi da gigante rispetto ad altre. Chi ottiene i risultati migliori sono gli high adopter. Il 46% di questi ha dichiarato di aver raggiunto tutti i risultati che prevedeva di ottenere dal cloud - contro il 36% delle moderate adopter e il 28% delle low adopter.

Gli high adopter sono un passo avanti agli altri e sfruttano la collaborazione con i partner per ottenere risultati dal cloud: abbiamo scoperto che il 29% di questi utilizza "molto" i cloud managed services, quasi 3 volte di più dei moderate adopters e 10 volte di più dei low adopters. Le aziende che utilizzano "molto" questi servizi hanno più probabilità di ottenere tutti i benefici previsti (48%) rispetto a quelle che non lo fanno (35%).

Ci sono altri 2 tratti che accomunano le aziende di successo sul cloud: molte sono grandi aziende, con fatturato pari o superiore a 10 miliardi di $, di solito con sede nelle Americhe. Le più grandi hanno ottenuto i risultati migliori in ambito di speed-to-market e service level benefits.

Le aziende che registrano maggiore successo nel raggiungimento dei risultati attesi nel cloud tendono ad avere un elevato numero di utenti.

Percentuale di intervistati che ha "pienamente raggiunto" i risultati che si attendeva dal cloud.

Ostacoli all'adozione del cloud

La migrazione al cloud è complessa e comporta diverse sfide. La nostra ricerca evidenzia rischi legati alla "sicurezza e alla compliance", alle "infrastrutture o applicativi legacy" e al "disallineamento tra IT e Business". Vale la pena notare che ognuno degli ostacoli elencati è stato menzionato da oltre un terzo degli intervistati. Questi risultati suggeriscono che ognuno di questi temi merita di essere preso in considerazione una volta che si intraprende il proprio journey to cloud.

Così come il successo di ogni migrazione al cloud varia a seconda dell'adozione, lo stesso vale per gli ostacoli che si incontrano lungo il percorso. La security è per tutti la prima preoccupazione e troviamo poi quella legata alla sovraneità dei dati, ai sistemi o applicazioni legacy, alla mancanza di competenze, alla complessità del business o il mancato allineamento di questo con l'IT.

Rank Low Adopters Moderate Adopters High Adopters
1 Mancanza di skill (46%) Security (45%) Security (52%)
2 Security (45%) Sistemi legacy (43%) Complessità (48%)
3 Sovraneità dei dati (43%) Disallineamento (40%) Disallineamento (43%)

% dei 3 principali ostacoli per raggiungere i risultati attesi dal cloud.

Raggiungere le aspettative del cloud

Per massimizzare il potenziale del cloud non basta la tecnologia. Le aziende devono incorporare nuove modalità di lavoro e sviluppare ruoli e skill. Ecco le quattro aree che le aziende devono tenere in considerazione:

Focus sul business value

Sviluppare una strategia cloud ancorata ai business case per identificare opportunità di crescita del fatturato e di efficienza dei costi.

Data e AI

Sbloccare data insight di industry di function intrappolati nei sistemi legacy attraverso i cloud data model.

Workforce e culture change management

Implementare nuovi modelli operativi per fare evolvere la cultura, trasformando il modo in cui le persone lavorano e soddisfano i nuovi bisogni.

Collaborare per il successo

Sfruttare le skills e l'esperienza dei partner giusti. I cloud managed services possono aiutare le aziende ad accedere a skills chiave a bassi costi.

Visualizza tutto
CENTRO ISCRIZIONI
Resta informato con la nostra Newsletter (in inglese) Resta informato con la nostra Newsletter (in inglese)