L’innovazione nella PA prospera quando le organizzazioni mettono le persone nelle condizioni di pensare in modo innovativo, assumersi dei rischi e mettere alla prova le idee più promettenti. Accenture raccoglie questi aspetti dell’innovazione nel pilastro Penetrazione del nostro framework. Abbiamo intervistato professionisti del settore pubblico in 10 paesi per valutare in che modo le agenzie e gli enti pubblici gestiscano la penetrazione dell’innovazione.

Abbiamo notato che le culture aziendali nella PA sostengono l’innovazione e sono sempre più aperte in merito. Circa la metà degli intervistati ha risposto che:

  • C’è spazio per correre dei rischi (47%).
  • I silos sono ormai pochi e le collaborazioni tra dipartimenti e divisioni sono all’ordine del giorno (54%).
  • La loro agenzia/ente è “flat” (49%).
  • La preparazione della forza lavoro è variegata e aperta al pensiero laterale (54%).
  • La loro agenzia/ente sta già avendo frequenti interazioni con un ecosistema più ampio ed è pronta a influenzare, e a essere influenzata, da terze parti (49%).
  • Il correre dei rischi trova un supporto moderato (49%), i più intraprendenti comunque sono ben visti all’interno dell’organizzazione (42%).

LEGGI: Liberare l’innovazione: ecco l’penetrazione
LEGGI: Accenture SlideShare

Segui i leader della Penetrazione dell’innovazione nella PA

Pur non essendoci dei dati precedenti per un confronto, questi risultati si rivelano incoraggianti. Essi si oppongono all’opinione diffusa che vede il settore pubblico ingessato nelle sue routine e chiuso al cambiamento. Di fatto, la nostra analisi suggerisce che il miglior modo per diffondere la cultura del cambiamento sia semplicemente “fare innovazione”.

Il focus va sui processi di base, specialmente quelli compresi tra i pilastri dell’Esecuzione e dell’Impatto & Vantaggi. Non è per forza necessario “aggiustare” qualcosa nella cultura aziendale per cominciare: meglio inserire subito dei processi innovativi e iniziare a vedere dei risultati... La cultura aziendale arriverà di conseguenza.

Abbiamo anche scoperto che una cultura che sostenga l’innovazione nella PA sembra essere indicata da pratiche specifiche nella maggior parte delle agenzie/enti studiati. Quasi tre quarti di essi (il 74%) riporta che i sistemi o meccanismi di mitigazione sono in essere per gestire i possibili rischi provenienti da test e implementazioni innovative. Un ulteriore 19% afferma di prendere in considerazione la messa in opera di detti meccanismi. Una percentuale ancora più alta (il 79%) riferisce che la loro agenzia/ente dispone di fondi dedicati all’innovazione, con un ulteriore 10% che sta considerando di mettere in pratica questo approccio.

Oltre a questo, le agenzie promuovono culture innovative attraverso comunicazioni chiare sul perché le idee vengono selezionate e testate. Oltre metà (il 54%) degli intervistati afferma di utilizzare criteri dettagliati e obiettivi per classificare e scegliere i progetti, e lavorano per mantenere il loro portfolio di progetti sull’innovazione sempre allineato con gli obiettivi strategici.

Il 40% delle agenzie/enti dichiara di fornire una “comunicazione chiara e trasparente” su come le idee vengono “in larga misura” selezionate. Un altro 57% parla di questa comunicazione come “in parte” attiva.

Andrea Gabardo

Managing Director


Mark Howard

Segment Lead – Global Administration

SCOPRI DI PIÙ


CENTRO ISCRIZIONI
Resta informato con la nostra Newsletter (in inglese) Resta informato con la nostra Newsletter (in inglese)