Pride at Accenture

Ci impegniamo a garantire un ambiente di lavoro inclusivo per le nostre persone riguardo orientamento sessuale, identità ed espressione di genere.

Il nostro impegno

Il Pride at Accenture Network riunisce la nostra comunità LGBT+ e i nostri Ally per attività di networking, mentoring e condivisione di informazioni in più di 52 paesi diversi. Questa rete organizza programmi, eventi celebrativi, sponsorizzazioni di community, webcast, attività di reclutamento e molto altro ancora. Anche in Italia attraverso questo network miriamo a educare e creare consapevolezza, promuovere il senso di comunità e sostenere le nostre persone.

Uno dei nostri obiettivi è quello di fornire a tutte le famiglie i benefici di cui godono le coppie eterosessuali in tutti i paesi in cui operiamo, ove consentito dalla legge. 

Anche in Italia, dal giugno 2017, abbiamo introdotto trattamenti di miglior favore nell’ambito della FAMILY LEAVE POLICY, in aggiunta a quanto previsto dalla normativa. Per le unioni civili, tutti i permessi facoltativi familiari relativi alla nascita e all’adozione vengono estesi al dipendente che non è genitore legalmente riconosciuto (secondary caregiver).

Antonio, manager Accenture e responsabile Automotive dell’Accenture Customer Innovation Network.

Costruiamo insieme una cultura inclusiva

Accenture in Italia è partner di Parks liberi e uguali e ha conseguito la 1° posizione nel Parks Liberi e Uguali Index Awards a novembre 2018, l’unico benchmark italiano per le aziende che hanno deciso di creare valore anche attraverso ambienti di lavoro inclusivi e rispettosi per i colleghi LGBT+.

Accenture supporta globalmente le iniziative dedicate al Pride, la community italiana ha partecipato alle edizioni 2017, 2018 e 2019 e conferma il suo supporto anche nel 2020.

Scopri la storia di fioritura, cambiamenti e rinascita di Anna Maria Antoniazza - Contract Manager in Accenture - nel blog e guarda la video intervista.

Parata del Napoli Pride 2019.

Pari opportunità = crescita

Continua il nostro impegno per costruire un ambiente in cui ognuno possa sentirsi libero di esprimere se stesso e tutte le sue potenzialità. 

Se nella ricerca Getting to Equal 2019 emerge che una cultura delle pari opportunità favorisce l’innovazione e la crescita, nell’edizione 2020 si evidenzia che esiste un divario significativo nel modo in cui i dirigenti e i dipendenti vedono i progressi verso la cultura della parità all’interno delle loro aziende. Colmare tale gap produrrebbe vantaggi considerevoli per le aziende e i dipendenti. Sono queste le principali evidenze emerse dal nuovo studio di Accenture “Getting to Equal 2020”: Il valore nascosto dei Culture Maker. 

Inoltre, la ricerca Getting to Equal Pride 2020 rivela l’impatto che tutto ciò avrebbe sulla capacità di prosperare della community LGBT+ e condivide soluzioni per aiutarla a progredire pur preservando la propria autenticità.

LEGGI IL REPORT COMPLETO

L’inclusione migliora la competitività

Ci sentiamo più motivati, energizzati e ispirati a dare il meglio di noi stessi quando siamo circondati da un ambiente di lavoro inclusivo. Per questo è importante che anche nella vita personale, al di fuori dell’ufficio – in città, nella comunità – ci si senta allo stesso modo. Le ultime ricerche hanno dimostrato che l’inclusione, in ogni ambito della vita dei cittadini, contribuisce sostanzialmente alla crescita economica della società, generando di conseguenza migliori capacità d’innovazione e un miglioramento della qualità della vita.

La nuova ricerca condotta da Open For Business misura l’inclusione della comunità LGBTI nella società e ne evidenzia i benefici per l’intera comunità.

CENTRO ISCRIZIONI
Resta informato con la nostra Newsletter (in inglese) Resta informato con la nostra Newsletter (in inglese)