Skip to main content Skip to Footer

Lanciato con successo il nuovo sistema pensionistico norvegese

La trasformazione dell'amministrazione delle prestazioni previdenziali

Supporto Media

Supporto PDF

Nel 2005 il governo norvegese ha avviato una serie di profonde riforme del sistema previdenziale. Tra le più rilevanti figurava un programma, del valore di 500 milioni di dollari, che si proponeva di trasformare il modo in cui la Norvegia amministra le prestazioni previdenziali. Poiché si prevede che il numero di pensionati raddoppierà in Norvegia entro il 2050, si trattava di un obiettivo di assoluta importanza.

Caratterizzato dall'uso di tecnologie non aggiornate e da un'organizzazione con processi basati su flussi documentali cartacei, il sistema pensionistico esistente incontrava numerose difficoltà per tenere il passo con il livello corrente di domande e, di conseguenza, i cittadini norvegesi non avevano la possibilità di pianificare adeguatamente la propria uscita dal mondo del lavoro. Per porre rimedio a tale situazione il NAV, l'ente norvegese per il lavoro e la previdenza, introdusse nel 2006 un programma pensionistico teso ad attivare le trasformazioni necessarie per realizzare un sistema pensionistico sostenibile a beneficio delle generazioni future.

Avendo selezionato Accenture quale partner strategico con cui collaborare, il NAV lanciò con successo nel luglio 2011 un innovativo sistema pensionistico, entro i tempi e i costi previsti. Questa completa trasformazione dell'amministrazione delle pensioni si è affermata quale punto di riferimento per l'attuazione di nuove riforme, dimostrando con quanta efficacia le soluzioni innovative riescano ad aiutare gli enti pubblici a ottenere il massimo con il minimo sforzo.

La riforma delle pensioni norvegese rappresenta un nuovo punto di riferimento globale e introduce, inoltre, due soluzioni mai attuate prima d'ora: oltre a essere diventato l'unico paese al mondo in grado di fornire ai propri cittadini una visione integrata delle proprie prestazioni previdenziali pubbliche e private totali, la Norvegia è ora anche il primo paese ad aver attuato un processo automatizzato completo di raccolta delle informazioni relative agli utenti, di calcolo delle prestazioni e di attivazione delle transazioni di pagamento: il tutto in una manciata di secondi.