REPORT DI RICERCA

In breve

In breve

  • La RFID (Radio-Frequency IDentification) rende possibile una nuova ondata di innovazione tecnologica e ha un ruolo fondamentale nella trasformazione degli ambienti Retail moderni.
  • 110 executive del Retail sono stati intervistati in Nordamerica, Asia e Europa sull'adozione dell’RFID nell'ambito del Kurt Salmon, parte dello studio “RFID in Retail 2018” di Accenture Strategy.
  • I retailer di oggi, per soddisfare consumatori sempre più sofisticati ed esigenti, investono in capacità omni-channel abilitate principalmente dall’RFID.
  • Il 69% dei retailer nel mondo ha citato livelli significativi di adozione dell’RFID, e l'80% ritiene che i suoi vantaggi non possano essere replicati.


L’RFID (Radio-Frequency Identification) ha conosciuto una crescita senza precedenti per adozione, sviluppo delle possibilità e impatto generale sul business nel settore retail. Dei 110 executive del retail di tutto il mondo intervistati nell'ambito dello studio Kurt Salmon, parte dello studio “RFID in Retail 2018” di Accenture Strategy, un notevole 69% dei retailer ha citato un livello significativo di adozione dell’RFID. Larga parte di questa crescita può essere attribuita alle richieste di operazioni multicanale e alla pressione per migliorare costantemente la customer experience. Il costo per unità dell’RFID è stato storicamente un ostacolo per alcuni retailer, ma la riduzione dei costi della tecnologia e il maggior riconoscimento dei casi d'uso continua a rafforzare il business case dell’RFID.

Il 69% dei retailer nel mondo ha citato un significativo livello di adozione dell’RFID

l’RFID è mainstream

In Nordamerica, l’RFID ha una diffusione maggiore e crescerà ancora molto, visto che il 92% dei retailer della regione riferisce di andare spedito verso la piena adozione. Dal 2016 questo dato è aumentato di oltre il 25%: un indicatore importante del fatto che la tecnologia RFID oggi può essere considerata mainstream.

In Asia, sotto la pressione crescente di servire clienti che desiderano fare acquisti in ogni momento e da qualunque posto, il 70% dei retailer intervistati afferma di andare verso l’RFID per essere sicuro di avere scorte di magazzino accurate e visibili. Mentre il resto del mondo ha mostrato entusiasmo per l’RFID, i retailer europei sono rimasti indietro, con solo il 30% degli intervistati ad aver iniziato il deployment della tecnologia. Ci sono comunque un buon numero di aziende che utilizzano diffusamente l’RFID in Europa, e ci aspettiamo che questo numero aumenti con la crescita delle pressioni sul multicanale.

GUARDA L’INFOGRAFICA "RFID: A RETAIL STORY"

92%

dei retailer del Nordamerica riferisce di andare verso un'adozione completa dell’RFID

30%

dei retailer europei riferisce di andare verso un'adozione completa dell’RFID

Fattori chiave per l'adozione dell’RFID

A livello mondiale, la maggioranza di retailer adotta l’RFID per il suo utilizzo, e vantaggio, più noto: l'accuratezza che permette nell'inventario. Dopo circa un anno di utilizzo dell’RFID, i retailer riconoscono una maggiore accuratezza nella gestione del magazzino e soddisfazioni nelle azioni multicanale. I retailer che mantengono l’RFID per più di un anno cominciano ad approfondire casi di utilizzo più avanzati come l'abilitazione della blockchain e l'utilizzo di tecnologia smart in negozio. I retailer esplorano ora queste nuove possibilità per attivare altre tecnologie emergenti e affrontare le loro sfide di business. Le maggiori pressioni competitive da parte del business riportate nelle interviste sono:

  • Offrire un servizio clienti superiore: 28%
  • Migliorare il marketing personalizzato: 27%
  • Migliorare i profitti operativi: 24%
  • Aumentare i livelli di articoli in esaurimento: 24%

Chi adotta l’RFID avrà un vantaggio significativo rispetto alla concorrenza nell'implementazione di nuove tecnologie per affrontare queste pressioni, grazie ai dati dettagliati forniti dall’RFID e alla tracciabilità individuale di ogni singolo prodotto.

I retailer che utilizzano l’RFID per più di un anno cominciano a esplorare casi d'utilizzo più avanzati. Queste possibilità suggeriscono il potenziale per differenziare i retailer dai loro concorrenti e generare un maggior ritorno sugli investimenti.

Casi d'uso dell’RFID nel tempo



Vantaggi finanziari dell'RFID

I retailer che si affidavano alla tecnologia RFID prima del nostro studio “RFID in Retail 2018” parlano di ROI del 6,8% di media, mentre coloro che hanno adottato completamente l’RFID ottengono il 9,2% di ROI, mostrando una forte correlazione tra il livello di adozione maturo e il ritorno sugli investimenti dichiarato. In breve: c'è un notevole business case per quasi ogni retailer per implementare l’RFID, e i vantaggi finanziari legati alla sua adozione tendono a crescere nel tempo. Questo trend è la somma di molte efficienze guadagnate una volta che il retailer progredisce verso la completa adozione della tecnologia.

Il maggiore ritorno riferito da chi ha già adottato pienamente l’RFID è costante in tutti i casi di utilizzo identificati nello studio, ed include benefici come: l'accuratezza nell'inventario, i vantaggi per il multicanale e la riduzione del lavoro in negozio. Questi risultati suggeriscono vantaggi tangibili dall'adozione dell’RFID, e la crescita fra i retailer di tutto il mondo indica che questa tecnologia viene percepita come un investimento sempre più vantaggioso.

I vantaggi finanziari dell'adozione dell’RFID tendono a crescere nel tempo.

l’RFID abilita una migliore esecuzione delle offerte multicanale

Man mano che l'adozione dell’RFID progredisce, la migliore accuratezza degli inventari e il positivo ritorno degli investimenti fanno partire possibilità più avanzate. L'adozione completa mette in condizione i retailer di fornire ai clienti un intero portfolio di offerte multicanale. Molti retailer consideravano le proposte multicanale come una delle loro maggiori pressioni di business, ma c'è una significativa differenza tra chi ha adottato l’RFID e chi no. L'83% di chi ha adottato l’RFID offre tre o più proposte multicanale rispetto al solo 24% di chi non lo usa.

C'è una significativa disparità nelle capacità multicanale tra chi ha adottato l’RFID e chi no. L'83% di chi ha adottato l’RFID offre tre o più proposte multicanale rispetto al solo 24% di chi non lo ha adottato.

Capacità multicanale secondo il livello di adozione dell’RFID

Jason Sain

Senior Manager – Kurt Salmon, Part of Accenture Strategy


Andrew Wong

Managing Director – Kurt Salmon, Part of Accenture Strategy

Contributors

Benjamin Baranov

Analyst – Kurt Salmon, Part of Accenture Strategy


Sophie Chen

Manager – Accenture Strategy, Retail


Jacob Inderrieden

Analyst – Accenture Strategy


Matthew Owens

Analyst – Accenture Strategy


Jason Yu

Analyst – Kurt Salmon, Part of Accenture Strategy

SCOPRI DI PIÙ


CENTRO ISCRIZIONI
Resta informato con la nostra Newsletter (in inglese) Resta informato con la nostra Newsletter (in inglese)