Accenture ha condotto uno studio, intervistando quasi 600 professionisti della PA in 10 Paesi, per valutare come le agenzie e gli enti stiano implementando l’innovazione. L’indagine comprende un approfondimento su come le agenzie pianificano, gestiscono e misurano l’impatto e i vantaggi dell’innovazione nella PA.

Abbiamo scoperto che l’innovazione nella PA porta vantaggi mirati che in genere rientrano in quattro categorie:

  • Miglioramento dell’erogazione dei servizi ai cittadini (“un bel posto dove vivere”). Quasi la metà degli intervistati (49%) ci ha riferito che l’innovazione li ha aiutati a centrare i loro obiettivi o a dismettere i servizi o i programmi con scarse performance. Quasi la stessa percentuale (48%) ha citato risultati migliori nei programmi rivolti direttamente ai cittadini e una riduzione degli errori umani (46%).
  • Miglioramento dei servizi per i dipendenti/cittadini (“un bel posto dove lavorare”). Il 51% ha sottolineato l’aumentato coinvolgimento dei dipendenti, e il 50% di miglioramento nell’erogazione dei servizi, come vantaggi dell’innovazione nella PA.
  • Miglioramento della produttività ed efficienza con le risorse a disposizione (“efficienza nella fornitura dei servizi”). Quasi la metà (49%) degli intervistati ha affermato che l’innovazione ha migliorato le capacità del personale. Il 47% ritiene che il miglioramento dei servizi condivisi sia un vantaggio dovuto all’innovazione nel settore pubblico.
  • Risultati migliori con costi più bassi (“maggior convenienza”). Il 57% degli intervistati ha notato sistemi e processi più efficienti come effetto dell’impatto dell’innovazione nel pubblico. Quasi altrettante persone (il 56%) ha detto che l’innovazione ha aiutato a ridurre le necessità di spesa.

LEGGI: Liberare l’innovazione: Uno sguardo ravvicinato su Impatto e Vantaggi

Segui i leader dell’innovazione della PA per impatto & vantaggi

L’analisi e l’esperienza di Accenture puntano verso pratiche che possono migliorare il modo con cui le agenzie e gli enti pianificano, gestiscono e misurano l’impatto e i vantaggi dell’innovazione nel settore pubblico:

  • Creare un solido business case per ogni idea innovativa.  Essere chiari su cosa ogni innovazione intenda raggiungere. Essere rigorosi nello specificare e misurare i miglioramenti attesi. Se il business case non viene rispettato, non esitare a fermare il lavoro su quell’innovazione. Nello stesso tempo essere aperti allo scoprire i vantaggi inaspettati e correggere il business case di conseguenza.
  • Rigide metriche sono importanti, ma non sono tutto. Adattare le metriche sulla base di ciò che vuoi ottenere con una determinata innovazione. Le metriche possono essere “hard” o “soft”: l’importante è essere chiari sull’entità degli obiettivi fin dall’inizio.
  • Creare un piano di reinvestimento. Decidere cosa fare con i benefici raggiunti. Reinvestire tutti i vantaggi nella mission dell’agenzia o dell’ente e trovare modi per mantenere il denaro risparmiato all’interno del budget dell’agenzia o dell’ente o di un programma di un’altra impresa da cui l’agenzia possa trarre vantaggio. Mantenere il focus sul reinvestire i benefici per mantenere lo slancio e proseguire nel portare innovazione nel settore pubblico.
Il ninety-five percent delle agenzie degli enti afferma di utilizzare metriche, ma molte di queste sono “soft”. Solo il fifteen percent dice di utilizzare metriche sia “hard” che “soft” per valutare l’innovazione nella PA.

Andrea Gabardo

Managing Director


Mark Howard

Segment Lead – Global Administration

SCOPRI DI PIÙ


CENTRO ISCRIZIONI
Resta informato con la nostra Newsletter (in inglese) Resta informato con la nostra Newsletter (in inglese)