REPORT DI RICERCA

In breve

In breve

  • Molte aziende che operano nel settore dei capital project hanno investito su capability digitali e sui dati, ma poche ottengono i risultati attesi. 
  • Abbiamo intervistato oltre 700 owner-operator e aziende EPC per capire in che modo stavano affrontando il percorso di digitalizzazione. 
  • I risultati mostrano come un ridotto numero di aziende sia in grado di ottenere un maggior valore dal digitale, modificando ad-hoc il modo di operare.
  • Abbiamo riassunto queste esperienze in CAPSTONE, il nostro framework di digitalizzazione che aumenta ritorno e margini degli investimenti di capitale.


Digitale, sì. Ma quale valore?

L’esecuzione digitale di grandi progetti e investimenti in conto capitale non è un concetto nuovo. Tuttavia, molte aziende incontrano ancora difficoltà nel metterla in pratica e questo nonostante significativi investimenti nella digitalizzazione della catena del valore di progetto.

Quasi tutti gli owner-operator e le aziende EPC, contractor di ingegneria e costruzioni, intervistati per la nostra ricerca, hanno trascorso gli ultimi anni a sviluppare capability digitali e basate sui dati per migliorare i tempi di realizzazione, i costi di progetto e il conseguente ritorno sugli investimenti.

Ma solo un terzo di loro ha dichiarato di aver effettivamente ottenuto questi vantaggi.

La domanda che ne consegue è: perché l’altro 66% non riesce a ottenere risultati simili? E perché non seguire l'esempio dei propri pari per ottenere valore maggiore dal digitale?

9SU10

tra owner-operator ed EPC utilizzano dati di qualità media o buona per i progetti realizzati di recente. 

1SU3

ha ottenuto risultati positivi in molti dei principali KPI di commessa.

Le due chiavi del successo digitale

Pochi executive mettono in discussione il grande valore che il digitale può apportare ai capital project, ma possono avere idee diverse sulle strategie e modalità di esecuzione.

In teoria, capability come cloud, mobile e analytics possono abilitare e migliorare i processi decisionali e collaborativi in ogni azienda. In pratica, tuttavia, tale abilitazione può avvenire solo se le aziende decidono di:

1. Istituzionalizzare

Istituzionalizzare la proprietà per creare il giusto ambiente operativo (strutture, persone, cultura) per raccogliere e usare dati utili promuovendo la collaborazione.

2. Operazionalizzare

Operazionalizzare la tecnologia e i dati per abilitare processi decisionali migliori, che favoriscano l'esecuzione di progetti “on-time, on-budge”. 

Visualizza tutto

Mettere in atto anche solo uno di questi processi non è esattamente facile: quasi sempre si tratterà di un percorso più che uno scatto in velocità. E ciò richiederà strategia e pianificazione chiare per avere successo.

Quindi, in che modo gli executive possono ottenere questi risultati?

Perché le iniziative digitali nei Capital Project falliscono?

Andy Webster di Accenture ne parla su SupplyChainBrain

Vi presentiamo “CAPSTONE”

I risultati della nostra ricerca rispondono a tale domanda, indicando alcune best practice utilizzate da tutte le aziende “digitali” di successo del nostro campione.

Abbiamo lavorato per migliorare ulteriormente la risposta, inserendo queste pratiche nel nostro framework “CAPSTONE”, uno strumento che può accrescere il margine operativo delle società EPC di un ulteriore 5,8% e offrire agli owner-operator un ritorno incrementale del 6,6% sui loro investimenti di capitale attraverso quattro elementi fondamentali:

1. Data-committed C-suite

La C-suite persegue una cultura collaborativa sulla proprietà e condivisione dei dati e un processo decisionale data-driven sulle attività di commessa.

2. Capability di condivisione dei dati

Owner-operator e EPC allineano gli investimenti e creano data-stack contestuali e reciprocamente utili per l'intero ciclo di vita del progetto.

3. Talenti data-friendly

Gli owner-operator usano i dati per aiutare le EPC nell’esecuzione dei progetti e queste formano le persone all’uso dei dati onsite per risultati migliori.

4. Contratti basati su incentivi

I contratti sono strutturati per incentivare chi collabora al progetto a condividere e utilizzare i dati per migliorare i risultati. 

Visualizza tutto

La ricerca

La nostra ricerca più recente sui capital project esamina a che punto sono gli owner-operator e le aziende EPC nel percorso verso la trasformazione digitale basata sui dati, le sfide affrontate e le azioni differenziate intraprese da alcune delle aziende più innovative nel periodo 2015-2019.

Gli insight, ottenuti da circa un milione di data-point, si basano su:

  • Analisi del sondaggio Capital Projects 2020 di Accenture condotto su 570 executive di grandi owner-operator (con un fatturato superiore a 1 miliardo di dollari), dislocati in 20 paesi, appartenenti a settori asset-intensive quali Aerospace & Defense, Chemicals, Industrial Equipment, Metals & Mining e Oil & Gas, così come il settore delle infrastrutture pubbliche, tra gli altri. I restanti 140 sono senior executive di aziende EPC a livello globale con un fatturato combinato per il 2019 di oltre 1.000 miliardi di dollari.
  • Discussioni approfondite con esperti accademici e professionisti senior di settore che rappresentano owner-operator e aziende EPC.
  • Analisi dei dati finanziari pubblici delle aziende intervistate, allo scopo di identificare quelle all’avanguardia.
  • Analisi di regressione per determinare il potenziale impatto delle azioni differenziate intraprese da aziende all’avanguardia sulle performance finanziarie.

Gli autori

Tracey Countryman

Senior Managing Director – Industry X, Digital Manufacturing & Operations, Global Lead


Raghav Narsalay

Managing Director – Global Research Lead, Industry X


Andy Webster

Managing Director – Industry X, Capital Projects, Global Lead


Preeti Bajla

Associate Principal – Accenture Research, Industry X


Franz-Josef Pohle

Managing Director – Industry X, Capital Projects, ASG Lead

ALTRI ARTICOLI SU QUESTO TEMA

BP potenzia la produttività con la trasformazione digitale

CENTRO ISCRIZIONI
Resta informato con la nostra Newsletter (in inglese) Resta informato con la nostra Newsletter (in inglese)