Skip to main content Skip to Footer

ULTIME RICERCHE


Soprävvivere Agli Shock del Sistema

Diventare un ottimizzatore di rete nella nuova era dell'energia

INTRODUZIONE

Il panorama del settore energia sta cambiando velocemente, ponendo nuove sfide agli operatori di rete. Le utility si devono adattare, ma sono ostacolate da un modello industriale obsoleto che prevede una generazione centralizzata e una distribuzione dell'energia che era intesa per massimizzare le economie di scala.

Le utility hanno investito miliardi in infrastrutture durature, ma ciò ha anche conseguenze altrettanto di lungo periodo. Le utility saranno legate da vincoli normativi che prevedono siano i loro clienti, per i decenni a venire, a pagare per queste infrastrutture. Questo diventerà uno stanziamento improprio di fondi pubblici, e potrebbe richiedere un intervento legislativo.

LEGGI IL REPORT [PDF]

PRINCIPALI RISULTATI

Il planning degli asset convenzionali deve allinearsi con ciò chesuccederà nella rete. Continuare a investire in asset di rete ridondanti prosciugherà il valore e farà deviare le potenziali opportunità di risparmio. Per pianificare investimenti corretti, le utility devono conoscere il loro impatto effettivo praticamente casa per casa. Le diverse comunità di una stessa città possono avere utilizzi nettamente diversi dell'energia elettrica.

Investire nelle aree sbagliate può portare non solo a una perdita di ricavi, ma anche a mettere a rischio di sovraccarico e guasti la rete. Analisi bottom-up e modelli economici rivelano un'immagine più chiara dell'impatto dell'energia elettrica da quartiere a quartiere, dando agli operatori di rete le informazioni necessarie per prevenire i disinvestimenti e ottimizzare gli investimenti a livello sistema. In ogni caso, pochi hanno le capacità necessarie per fare tutto questo.

GLI INVESTIMENTI NEGLI ASSET DI RETE CREANO VALORE E PORTANO A CAMBIAMENTI FUTURI

INDICAZIONI

Le utility devono trasformarsi dall'essere gestori della rete a essere ottimizzatori della piattaforma distributiva. I prossimi passi sono:

Avere una visione granulare, bottom-up.

Avere una visione granulare, bottom-up.
Cogliere nei dettagli le richieste dei clienti e mappare tutto nella topologia dell'infrastruttura energetica locale.

Sviluppare una capacità di pianificazione basata sulle caratteristiche dei clienti.

Sviluppare una capacità di pianificazione basata sulle caratteristiche dei clienti.
Le capacità di analisi predittiva e legate ai dati aiuteranno a sviluppare scenari di adozione dei clienti, a determinare le opzioni rilevanti per gli investimenti locali e ottimizzare così le decisioni per gli investimenti.

Creare un ecosistema di innovazione.

Creare un ecosistema di innovazione.
È opportuno unire le forze con gli stakeholder chiave, come prosumer, città e aggregatori, per sfruttare nuove opportunità per produrre valore.

Adattare il proprio modello operativo.

Adattare il proprio modello operativo.
Mettere in pratica quanto imparato dalla visione bottom-up e dagli scenari legati ai clienti per dare forma a un nuovo modello di mercato.


AUTORI

APPROFONDIMENTI