Skip to main content Skip to Footer

ULTIME RICERCHE


INTRODUZIONE


Arrivate nell'epoca della gratificazione istantanea, la maggior parte delle fashion shopper della Generazione Z (52%) usa i social media per cercare idee di stile. Si aspettano che i look e gli outfit che vedono su passerelle e red carpet siano disponibili praticamente in tempo reale.

D'altra parte, però, non si aspettano che quanto poi acquistano duri a lungo. Una giovane shopper su quattro indossa un capo per meno di sei mesi prima di disfarsene, mentre oltre metà lo indossa solo per un anno.

La moda più trendy che appare in ogni dove, anche nel negozio sotto casa, è disponibile alla velocità della luce.

GUARDA IL RIEPILOGO [PDF]

LEGGI IL REPORT COMPLETO [PDF]
1 in 8 shopper buys something new every week

PRINCIPALI RISULTATI

  • La moda per le masse non può più essere pianificata con un respiro di sei o dodici mesi. Oggi i trend devono essere identificati, i design approvati, la produzione implementata e la vendita approntata in una frazione di quel tempo.

  • Il settore sta andando sempre di più verso modalità veloci di produzione di piccole collezioni, in risposta al gusto del momento della clientela, e gli executive della moda dovranno cercare modi per aumentare i margini e diminuire i surplus di magazzino.

  • I modelli "test and scale" sono chiaramente sempre più popolari.
    Quasi metà dei senior manager da noi intervistati li utilizza. I modelli test-and-scale richiedono una struttura organizzativa ottimizzata, ma strategie di sourcing flessibili sono d'aiuto per fronteggiare le variazioni delle necessità in costante variazione.

INDICAZIONI

Cosa si può fare a livello retail per personalizzare le operazioni dedicate al giovane mercato digitale?

Engage the customer.

Coinvolgere il consumatore. Non si può coinvolgere un consumatore se non lo si conosce perfettamente. Utilizzare dati di vendita e analisi predittive aiuta a definire i trend di consumo, ma aggiungere i dati del prodotto al mix dà una marcia in più.

Keep sustainability front and center.

Avere sempre ben presente la sostenibilità. La Generazione Z ha molta attenzione per l'ambiente e la disponibilità delle risorse. Le giovani shopper si aspettano che le aziende siano trasparenti sulle attività produttive e di sourcing per compensare la mentalità "usa e getta".

IL NOSTRO STUDIO

  • Più di 20 interviste approfondite con CEO o senior executive di retailer globali di moda.

  • Un'indagine fra gli executive dei maggiori retailer e brand mondiali di abbigliamento, calzature e accessori per una visione a livello quantitativo.

  • Un'indagine su 2.000 shopper inglesi per comprendere le loro richieste quanto a fast fashion.

  • Un'approfondita ricerca di Kurt Salmon, di Accenture Strategy, in un gran numero di mercati.

AUTORI

Dorothea Ern-Stockum

Dorothea Ern-Stockum

Managing Director, Kurt Salmon, part of Accenture Strategy

VISUALIZZA IL PROFILE



Mail to Dorothea Ern-Stockum. Questo link apre una nuova finestra. Connect with Dorothea Ern-Stockum's Profile on LinkedIn. Questo link apre una nuova finestra.
Helen Mountney

Helen
Mountney

Managing Director, Kurt Salmon, part of Accenture Strategy

VISUALIZZA IL PROFILE



Mail to Helen Mountney. Questo link apre una nuova finestra. Connect with Helen Mountney's Profile on LinkedIn. Questo link apre una nuova finestra.
Dan Murphy

Dan Murphy


Managing Director, Kurt Salmon, part of Accenture Strategy

VISUALIZZA IL PROFILE



Mail to Dan Murphy. Questo link apre una nuova finestra. Connect with Dan Murphy's Profile on LinkedIn. Questo link apre una nuova finestra.





APPROFONDIMENTI