Skip to main content Skip to Footer

ULTIME RICERCHE


INTRODUZIONE

Gli executive della supply chain hanno un’opportunità senza precedenti per operare un profondo cambiamento nella performance operativa della supply chain.

I robot non sono più confinati alla catena di montaggio: supplementano e aumentano le capacità umane in aree dove la conoscenza è fondamentale come il planning della supply chain, la gestione degli ordini dei clienti e quella dell’inventario.

La forza combinata di uomini e macchine sta già migliorando l’efficienza operativa. Nel tempo, produrrà risultati di business nettamente migliori.

Il 90% degli executive della supply chain ritiene che nei prossimi tre anni la performance della supply chain farà affidamento in modo importante sul talento.

PRINCIPALI RISULTATI

Il 90% degli executive della supply chain ritiene che nei prossimi tre anni la performance della supply chain farà affidamento in massima parte sul talento. Ma la forza lavoro della supply chain dovrà andare oltre i tradizionali ruoli e responsabilità. 

All’orizzonte si vedono performance operative della supply chain di gran lunga migliori – sarà un gran cambiamento.

  • La collaborazione tra umani e macchine creerà nuove fonti di valore per il business. Per esempio, la maggior parte degli executive (65%) si aspetta che la combinazione di tecnologia e fattore umano migliori la capacità di visione e di prendere decisioni strategiche per supportare gli obbiettivi di business.

  • Gli umani dovranno diventare imprenditori “interni”: innovatori dinamici che sapranno identificare proattivamente le opportunità di crescita e gestirne i rischi associati. Un ruolo già maturo per l’imprenditore “interno” è quello legato alla domanda per la supply chain e il relativo planning.

  • Le tecnologie avanzate dovranno supportare i leader d’impresa alle prese con la crescita e le innovazioni che verranno. Le opportunità più promettenti per realizzare valore si troveranno negli obbiettivi operativi come affidabilità ed efficienza, o velocità e flessibilità, insieme alle caratteristiche dei clienti e gli obbiettivi di business. A questo punto, potranno partire gli investimenti mirati all’aumento della competitività della supply chain.

2017 WORLD ECONOMIC FORUM INSIGHTS

Digital Transformation Initiative Chemistry and Advanced Materials Industry

Through 2025, The Chemical and Advanced Materials industries are looking at a $310 billion to $550 billion in cumulative economic value, stemming from a single source—digital technologies.

Looking beyond the implications for a dramatic shift in supply chain workforce performance, leaders are also seeking ways to embrace entirely new business models, including extending traditional product offerings with digital components. Many are also closely monitoring pockets of digital disruption, including digitally accelerated biotech enabling the direct-route production of chemicals, or disintermediation by platform or marketplace players.

To learn more about the digital implications Chemicals and Advanced Materials companies should be considering now, check out the report Accenture produced for the World Economic Forum on Digital Transformation in the Chemical and Advanced Materials industries.

INDICAZIONI

Integrare oggi la robotica, l’intelligenza artificiale e le tecnologie dell’analisi prescrittiva nella forza lavoro della supply chain può già far capire il potenziale delle rivoluzionarie tecnologie di domani. Bisognerà:

  • Attirare la futura forza lavoro. Scoprire talenti eccezionali, comprese le persone che mai prima avrebbero considerato una carriera nella supply chain, per coprire i ruoli di imprenditori “interni” e innovatori.

  • Separare il robot dall’uomo. Indirizzare il dipendente “liberato” a concentrarsi sul cliente, sui livelli di servizio da garantire e su nuovi prodotti e servizi.

  • Scommettere sull’innovazione. Mappare le opportunità per le soluzioni tecnologiche esistenti secondo la loro maturità e disponibilità. Esplorare il loro potenziale, parlare con chi le ha inventate e prendere in considerazione chi sperimenta. Pensare in grande, ma con giudizio.

Integrare oggi la robotica, l’intelligenza artificiale e le tecnologie dell’analisi prescrittiva nella forza lavoro della supply chain può già far capire il potenziale delle rivoluzionarie tecnologie di domani.

CHI SIAMO

Bernd è managing director in Accenture Strategy, responsabile del portfolio servizi di Accenture Strategy per i Paesi di lingua tedesca, compresi quindi business, function e technology strategy, digital strategy, progettazione di modalità operative, cambi organizzativi e innovazione. In più, Bernd dirige la nostra Chemicals & Natural Resources Industry Practice, dove si concentra globalmente sui clienti per affrontare i problemi strategici legati alla competitività, alla digital disruption e alla forza lavoro del futuro. Bernd lavora a Zurigo.

LEGGI IL MIO ULTIMO LATEST THINKING

Mail

Michael A. Meyer è un Managing Director con oltre 20 anni di esperienza nella consulenza. Dirige l'Operations Consulting Practice di Accenture Strategy per i mercati di lingua tedesca. Michael si concentra sulle trasformazioni dei modelli operativi, i miglioramenti della performance nelle operazioni della supply chain, la gestione dei riallineamenti e dei processi di business. Il suo background spazia dal settore automotive a quello delle attrezzature industriali, dalle life science alla chimica. Ha una solida esperienza di lavoro in ambienti multiculturali, nel trovare l'allineamento degli stakeholder e nel realizzare cambiamenti trasformativi. Michael ha una laurea in ingegneria meccanica e una in Business Administration conseguite alla Technical University di Monaco di Baviera. Lavora a Monaco di Baviera.

Mail LinkedIn

Francisco aiuta aziende di tutto il mondo a trasformare le capacità del loro capitale umano definendo e sviluppando strategie HR dinamiche e modelli organizzativi, operativi e del talento. È specializzato nell'assistere i clienti nei settori automotive, bancario, beni di consumo e servizi, assicurativo, retail e utility. Francisco lavora a Madrid.

Mail LinkedIn


APPROFONDIMENTI