Skip to main content Skip to Footer

ULTIME RICERCHE


L'ascesa della generazione Z

INTRODUZIONE

L'interesse a lavorare in una grande azienda cresce una volta che i laureati italiani fanno esperienza del "mondo reale". Tre neolaureati su dieci vogliono lavorare per una grande azienda. Ma, tra i laureati con un'esperienza di massimo due anni, già quattro su dieci vogliono lavorare per una grande azienda.

E le grandi aziende si domandano: come mostrare ai neolaureati i vantaggi di lavorare per una grande azienda prima che facciano la loro prima scelta?

Domanda importante, perché i primi laureati della generazione Z stanno entrando nella forza lavoro. Vogliono impegnarsi e sono pronti a rimboccarsi le maniche. In cambio, vogliono un'esperienza lavorativa che permetta di mettere a frutto i loro studi.

LEGGI IL REPORT [PDF]

La generazione Z è flessibile e preparata

l'87% dei laureati in Italia nel 2017 ha considerato la disponibilità di lavoro prima di scegliere il corso di laurea. E l'82% si trasferirebbe volentieri per lavorare, se necessario.


Le grandi aziende sono in un'ottima posizione

I neolaureati apprezzano di nuovo certi valori tradizionali legati al posto di lavoro: un percorso di carriera chiaro e stabile, varietà dei ruoli, formazione e l'opportunità di fare esperienza a livello globale. Le grandi aziende sono nella migliore posizione per fornire le esperienze che i neolaureati desiderano.


L'esperienza conta

I laureati comprendono l'importanza di portare "in dote" dell'esperienza pratica. Otto su dieci fra loro avranno già completato uno stage o un tirocinio. E l'85% fra questi ha saputo convertire lo stage o il tirocinio in un lavoro.


I nativi digitali desiderano l'elemento umano

Due terzi dei neolaureati si sente preparato per entrare nella forza lavoro digitale di oggi, e il 70% vede di buon occhio l'intelligenza artificiale e altre tecnologie avanzate. Allo stesso tempo, il 39% dei neolaureati preferisce interagire di persona con i colleghi, con la preferenza percentuale per la comunicazione via web ben lontana (solo il 21%).



L'85%

dei neolaureati ha saputo convertire lo stage o il tirocinio in un lavoro

RISULTATI PER PAESE

Scopri in cosa differiscono le aspettative dei laureati della Generazione Z nel tuo Paese rispetto ad altre nazioni.

LE ASPETTATIVE DEI LAUREATI

La realtà non è all'altezza delle aspettative. La sottoccupazione è un problema serio: quasi due terzi dei laureati assunti che hanno finito l'università nel 2015 o 2016 ritengono di svolgere una mansione al di sotto delle loro competenze.
La realtà non è all'altezza delle aspettative. La sottoccupazione è un problema serio: quasi due terzi dei laureati assunti che hanno finito l'università nel 2015 o 2016 ritengono di svolgere una mansione al di sotto delle loro competenze.

INDICAZIONI

Le grandi aziende hanno l'opportunità di capitalizzare sul confronto tra ciò che possono offrire e ciò che i neolaureati della generazione Z stanno cercando:

RINNOVARE LA REPUTAZIONE

RINNOVARE LA REPUTAZIONE

Costruire il brand e la reputazione attraverso tutti i canali, mostrando ai candidati che l'azienda è in sintonia con ciò che interessa loro.

ALIMENTARE LA PIPELINE DEL TALENTO

ALIMENTARE LA PIPELINE DEL TALENTO

Offrire tirocini attraenti come modalità per reclutare talenti e conoscere futuri dipendenti.

CROSS-TRAINING

CROSS-TRAINING

Creare progetti e modelli del personale meno rigidi.

VENIRE INCONTRO AI DESIDERI

VENIRE INCONTRO AI DESIDERI

Allineare i compensi di ogni tipo al sistema di valori della nuova generazione.

PIANO PER LA CRESCITA

PIANO PER LA CRESCITA

Sviluppare un piano di carriera e capacità personalizzate per i nuovi assunti.

INVESTIRE IN NUOVI
TALENTI
PAGA

Le aziende che premieranno il
pragmatismo dei neolaureati con
un'esperienza lavorativa
personalizzata, e che attinga alla
loro esperienza di studio,
avranno grandi vantaggi.


Quei neolaureati avranno

il doppio

delle possibilità di rimanere fedeli all'azienda per almeno cinque anni.








AUTORI

CONTRIBUTORS:
Giuseppe Scalia      
Lucia Fanelli      

APPROFONDIMENTI