Skip to main content Skip to Footer

ULTIME RICERCHE

INTRODUZIONE

Negli ultimi vent'anni l'economia circolare è passata da concept per studiosi a business strategy a livello mainstream. Quasi tutte le maggiori aziende di prodotti di consumo affermano di utilizzare supply chain circolari per il recupero e il riciclo.

Ma, a dispetto dell'entusiasmo, troppi programmi agiscono solo in superficie, mancando di cogliere il grande potenziale dell'approccio circolare. È ora di chiudere il cerchio, trasformando le operazioni della supply chain e le culture aziendali per costruire un ecosistema di partner, fornitori e mercati in grado di capitalizzare sulla circolarità.


LEGGI IL REPORT [PDF]

PRINCIPALI RISULTATI

L'economia circolare come business strategy ha ormai abbattuto ogni barriera, ma è anche vero che questi ostacoli stavano già crollando. Ciò è in parte dovuto a un punto di flesso che è stato raggiunto: tecnologie digitali come gli analytics, la Internet of Things e i sensori stanno eliminando ogni ostacolo per quanto riguarda la fornitura e il recupero dei materiali. I materiali possono essere tracciati. I loop possono essere chiusi.

La ricerca di Accenture Strategy dimostra che il digitale è il facilitatore più lodato dagli executive. Il 90% delle aziende intervistate ritiene che la tecnologia digitale abbia influenzato la loro abilità di implementare cambiamenti operativi per ottenere supply chain circolari, estensioni della vita dei prodotti e capacità di trarre valore dai rifiuti.

Quindi non ci sono più scuse per non agire, eccetto una. Secondo la nostra ricerca, la "mancanza di leadership/sponsor" è uno dei maggiori ostacoli per passare all'economia circolare. E la leadership influenza altri aspetti, come la cultura aziendale.

INDICAZIONI

Per sfruttare tutto il potenziale dell'economia circolare nell'operatività della supply chain, le aziende devono perseguire iniziative per il valore più ambiziose e complesse. Per fare questo, le aziende dovranno:

AUTORI



APPROFONDIMENTI