Skip to main content Skip to Footer

The global energy architecture performance index report 2013

Accenture e World Economic Forum hanno di recente creato un nuovo indice per la misura delle Performance dell’Infrastruttura Energetica

Attraverso uno studio comprendente 105 Paesi nel mondo, sono stati individuati e misurati 16 indicatori per la creazione dell’indice. Sintetizzabili in tre macro-variabili principali, che sono crescita e sviluppo economico, livello di sostenibilità energetica e cicurezza e facilità di accesso alle fonti energetiche, questi indicatori concorrono a fornire un quadro completo della situazione delle infrastrutture energetiche Paese per Paese.

L’obiettivo è infatti quello di ottenere una visione della situazione energetica attuale di ogni Paese, e di suggerire le best practices a cui ispirarsi per migliorare in ciascuna delle aree considerate.

L’Italia si posiziona a metà della classifica (46° posto), dietro i principali partner europei e davanti agli USA, mentre la prima posizione è occupata dalla Norvegia, grazie in particolare ad alcuni parametri quali la facilità di accesso alle risorse energetiche, i bassi costi di approvvigionamento, l’alto tasso di crescita economica e l’elevata sostenibilità ambientale.

Quest’ultima, infatti, è una variabile che occorre tenere in considerazione soprattutto per le economie in rapida crescita, dove l’obiettivo di creare una sostenibilità ambientale deve diventare una priorità, e un’ampia disponibilità di fonti energetiche non è necessariamente un fattore di performance.

Infine, a fronte della crescente domanda energetica globale e della fase di transizione che stiamo attraversando, l’Agenzia Energetica Internazionale (IEA) ha stimato una cifra di oltre 38 trilioni di $ da investire in infrastrutture energetiche entro il 2035.

"Download PDFThe Global Energy Architecture Performance Index Report 2013" [PDF - 11.95MB]