Skip to main content Skip to Footer

ULTIME RICERCHE


Vantaggio decisionale: più competitività con decisioni strategiche "scientifiche"

In materia di decisioni, il processo che ci conduce a prenderle è l'unica cosa controllabile.

Introduzione

Per natura, le decisioni strategiche sono incentrate sul futuro. Ma chi potrebbe mai prevedere con precisione attacchi terroristici, prezzi del petrolio che precipitano oppure, meno drammaticamente, un ribasso della domanda di mercato? Nessuno: qualunque sarà l'esito, la fortuna avrà la sua importanza. L'unica cosa che possiamo controllare è il processo che ci conduce a prendere le decisioni.

Le società di successo sono quelle che acquisiscono ciò che noi chiamiamo "vantaggio decisionale": l'approccio che applica gli insegnamenti della scienza comportamentale e dell'analisi decisionale ai processi delle decisioni strategiche, eliminando la confusione causata da parzialità e supponenza grazie a dati e scienza.

SCARICA VANTAGGIO DECISIONALE: PIÙ COMPETITIVITÀ CON DECISIONI STRATEGICHE "SCIENTIFICHE" [PDF]

Principali Risultati

Perché numerose decisioni danno cattivi risultati?

Sono tre le carenze principali dei processi decisionali: le visioni tradizionali errate sulle qualità delle decisioni, troppi dati, che non garantiscono migliori prestazioni, e la sicurezza nel prenderle che non equivale a competenza.


Conventional views of decision making

Visioni tradizionali dei processi decisionali:

la sfortuna e la fortuna possono avere un impatto, rispettivamente, negativo o positivo su qualunque decisione e non possono essere controllate.


More data won’t take you there

Un numero maggiore di dati non basta:

quando le fonti da cui provengono sono così numerose, ambiguità, incongruenze e contraddizioni abbondano. Una volta delineati i propri punti di vista, i dirigenti tendono a supportarli con livelli di legittimità sempre più alti.


Confidence does not equal competence

Sicurezza non equivale a competenza:

molto spesso le decisioni strategiche vengono pericolosamente stravolte da intuizioni e metodi inadeguati. Infatti, secondo una ricerca di Accenture Strategy sui processi decisionali, circa metà (48%) dei dirigenti intervistati annovera le "intuizioni" tra i tre strumenti principali di cui si serve.

Indicazioni

Dato che l'acquisizione di un vantaggio decisionale non richiede investimenti di capitali, il ritorno sugli investimenti è elevato e stabilisce la differenza tra fallimento e successo. Cosa devono fare le società per appropriarsene?

L'acquisizione del vantaggio decisionale deve essere guidata da una procedura di prassi rigorose, che conducano a migliori processi decisionali basati su fatti concreti e non sull'istinto. Sono quattro i passi principali che le società devono seguire:

Gain clarity on what exactly is being decided

Chiarire l'oggetto delle decisioni

Fornire alternative convincenti, creative, variegate ed eseguibili

Fornire alternative convincenti, creative, variegate ed eseguibili

Valutare le alternative strategiche con logica e rigore appropriati

Valutare le alternative strategiche con logica e rigore appropriati

Fare piani realistici

Fare piani realistici


Autori

Wayne Borchardt

Wayne Borchardt
Managing Director – Accenture Strategy

Invia mail a Wayne Borchardt. Questo link apre una nuova finestra. LinkedIn
Joost de Haas

Joost de Haas
Managing Director – Accenture Strategy

Invia mail a Joost de Haas. Questo link apre una nuova finestra. LinkedIn