Skip to main content Skip to Footer

Beni di largo consumo: Il cloud computing cambia le regole del gioco

Scopri il report di Accenture su come il Cloud Computing aiuta le aziende del settore dei beni di largo consumo a superare le sfide attuali.

Introduzione

Il cloud computing ha il potenziale per aiutare le aziende del settore dei beni di largo consumo (Consumer Packaged Goods, CPG) a vincere molteplici sfide. Accenture ha identificato quattro metodologie di utilizzo del cloud computing, e quattro fasi da cui non si può prescindere nello sviluppare una strategia cloud.

Background

Per raggiungere e mantenere il vantaggio competitivo e le alte performance nel futuro, le aziende del settore dei beni di largo consumo di tutto il mondo dovranno dar prova di agilità, efficienza e scalabilità in una vasta gamma delle loro linee di business.

In particolare, dovranno:

  • Servire i nuovi consumatori digitali che interagiscono con le aziende del settore CPG in modi del tutto nuovi. L'interazione con questo tipo di consumatori dovrà essere caratterizzata dall'eccellenza dei processi di interfacciamento con il cliente.

  • Vincere “la guerra nel punto vendita” aiutando i singoli retailer a incrementare le vendite e i margini del punto vendita attraverso la costante fornitura di prodotti, i prezzi e le promozioni giuste, in cambio di uno spazio di maggior prestigio sugli scaffali e di una collocazione ideale dei prodotti. Questa attività deve essere supportata da ottime performance dei processi di analisi dei dati.

  • Stimolare la crescita nei mercati emergenti per restare competitive a fronte della stagnazione nei mercati sviluppati. La globalizzazione in atto esige che i processi legati all'infrastruttura funzionino a livelli eccezionali.

  • Raggiungere alte performance nei processi di business, espandendoli o contraendoli per soddisfare le nuove esigenze del mercato che la globalizzazione ha portato con sé. La riuscita di questa impresa presuppone modelli operativi e di supply chain agili atti a servire sia i consumatori dei mercati sviluppati che quelli dei mercati emergenti. L'obiettivo di soddisfare questi requisiti rende più pressante la necessità di una gestione ad alto livello dei processi aziendali di base e collaterali.

Il cloud computing — ovvero l'utilizzo di piattaforme IT, infrastrutture, applicazioni software o soluzioni di gestione dei processi di business attraverso Internet — può aiutare le aziende a raggiungere l'agilità, l'efficienza e la scalabilità necessarie per gestire i processi più importanti e avere successo in un settore caratterizzato ormai da una turbolenza senza precedenti.

Analisi

Riteniamo che per le aziende del settore CPG, impegnate a cercare il successo nonostante i nuovi imperativi da affrontare, il cloud computing possa svolgere un ruolo determinante. Il potente mix di agilità, scalabilità ed efficienza offerto dal Cloud supporta proprio quelle qualità che serviranno ai protagonisti del settore per competere e vincere in futuro.

A nostro parere, l'utilizzo del cloud computing da parte delle aziende del settore dei beni di largo consumo si sviluppa lungo quattro filoni principali. Il cloud computing:

  • aiuta le aziende del settore CPG a servire il nuovo consumatore digitale attraverso l'eccellenza dei processi di interfacciamento con il cliente.

  • permette alle aziende del settore CPG di collaborare con i retailer per “vincere la guerra nel punto vendita” grazie alla totale padronanza dei processi di analisi dei dati.

  • mette le aziende del settore CPG in condizioni di perseguire aggressivamente la crescita nei mercati emergenti, rafforzando i processi legati all'infrastruttura.

  • supporta le aziende del settore CPG nell'affrontare le sfide della globalizzazione, incrementando le performance dei loro processi di business di base e collaterali.

Indicazioni

Per essere all'altezza degli imperativi correnti ed emergenti, le aziende del settore dei beni di largo consumo devono agire adesso. Quelle che resteranno a guardare perderanno l'opportunità di rafforzare capacità che i loro competitor stanno rapidamente acquisendo. Il nostro suggerimento è che le aziende considerino attentamente di intraprendere le iniziative seguenti:

  • Valutare idee per trarre vantaggio dai vari servizi cloud. Le aziende possono generare vantaggi elaborando modi creativi per sfruttare al massimo i vari tipi di servizi cloud.

  • Affrontare le sfide relative alla sicurezza e alla normativa. Il Cloud aiuterà le aziende del settore dei beni di largo consumo ad affrontare una nuova generazione di minacce alla sicurezza, oltre a gestire una funzione di sorveglianza normativa che imporrà un maggiore controllo sulle transazioni online.

  • Gestire la complessità dei Big Data. Le aziende del settore CPG dovranno imparare a gestire una grande quantità di dati non strutturati e a combinarli con i dati transazionali disponibili, prima di collegarli a motori di analisi grazie a cui estrapolare informazioni significative.

  • Implementare processi all'avanguardia in un contesto sperimentale, con un rischio minimo e nessun investimento iniziale. Il Cloud permette alle aziende di provare a implementare processi all'avanguardia, con un rischio ridotto e nessun investimento di capitale iniziale.

Autori

Kelly Dempski è Managing Director presso gli Accenture Technology Labs di Silicon Valley, dove dirige il programma di ricerca e sviluppo per le Digital Experiences. Questo programma è focalizzato sullo sviluppo di nuove metodologie di interazione con la clientela e la forza lavoro da mettere a disposizione dei clienti di Accenture. Tali metodologie prevedono l'utilizzo delle tecnologie emergenti nel campo dei social media, dei dispositivi mobili, della gamification e di nuove modalità di interazione sul Web e nel mondo fisico. Dempski si è laureato in ingegneria alla University of Illinois, e lavora in Accenture dal 1994. Ha scritto tre libri e numerosi saggi ed è spesso invitato in qualità di oratore a conferenze su trend tecnologici e innovazione.

Andrew Long è Senior Manager presso il gruppo IT Strategy and Transformation di Accenture, ed è specializzato in strategia IT e architettura d'impresa. Ha lavorato in vari settori e in numerose organizzazioni multinazionali in Europa, Stati Uniti e Asia Pacifico con il compito di allinearne il business alla strategia IT, di definire piani d'azione per il cambiamento e progettare soluzioni tecnologiche a supporto di tale cambiamento. Long è il responsabile Cloud Strategy per Europa, Africa e America Latina e lavora con i clienti per individuare il valore specifico che il Cloud può offrire alla loro organizzazione.

Laurie Henneborn lavora a New York e dirige il team globale di ricerca sulle tecnologie presso Accenture Research, una rete interna di professionisti che vantano profonde conoscenze di vari settori, aree geografiche, tecnologie e domini funzionali, oltre che di metodi e tecniche di ricerca. Henneborn è specializzata nelle tematiche correlate al cloud computing e alle applicazioni.

V.M. Sundaram fa parte del gruppo di Accenture Research e in particolare del team globale di ricerca per il settoreConsumer Goods and Services.