Skip to main content Skip to Footer

AREA STAMPA


Accenture e IPsoft lanciano la practice Accenture Amelia per aiutare le organizzazioni ad accelerare l’adozione dell’intelligenza artificiale

COMUNICATO STAMPA

New York, 16 maggio 2016 – Accenture (NYSE: ACN) e IPsoft hanno annunciato la creazione della practice Accenture Amelia, con l’obiettivo di accelerare l’adozione dell’intelligenza artificiale da parte delle organizzazioni per migliorare i risultati di business e creare nuove opportunità di crescita. Accenture utilizzerà la piattaforma Amelia di IPsoft per sviluppare strategie di go-to-market, soluzioni e servizi di consulenza basati sull’impiego di agenti virtuali per aziende operanti in vari settori, concentrandosi inizialmente su banche, assicurazioni e settore turistico.

“L’intelligenza artificiale sta maturando rapidamente, ridisegnando in modo significativo le modalità con cui le organizzazioni operano e interagiscono con dipendenti e clienti. Al contempo, i dirigenti d’azienda sono oggi letteralmente sommersi da una grande quantità di tecnologie e prodotti promossi nell’ambito dell’artificial intelligence o del cognitive computing”, ha dichiarato Paul Daugherty, chief technology officer di Accenture. “La nuova practice Accenture Amelia rappresenta una tappa importante nello sviluppo del potenziale di business dell’intelligenza artificiale. Grazie all’eccellenza della virtual agent platform di IPsoft e delle competenze tecnologiche e di settore di Accenture, la practice aiuterà i clienti a trasformare il loro business e le loro attività operative.”

Le opportunità di mercato legate all’intelligenza artificiale crescono rapidamente. Gli analisti di IDC prevedono che il mercato globale per il software di content analytics, di discovery e dei sistemi cognitivi passerà da 4,5 miliardi di dollari nel 2014 a 9,2 miliardi di dollari nel 2019 [1]. Altri indicano questi sistemi come i catalizzatori di un potenziale impatto economico pari a 5.000-7.000 miliardi di dollari entro il 2025.   

La Technology Vision 2016 di Accenture – un’indagine compiuta su un campione di più di 3.100 executive business e IT del settore privato e di quello pubblico, del settore accademico, delle società di venture capital e di società imprenditoriali  in 11 Paesi e 12 settori -  ha rilevato che il 70% dei dirigenti d’azienda sta effettuando investimenti in tecnologie relative all’intelligenza artificiale molto più consistenti rispetto a due anni fa, con il 55% che prevede l’uso di sistemi di machine learning e intelligenza artificiale embedded.

“Accenture ha posto Amelia alla base della sua offerta tecnologica relativa all’intelligenza artificiale, che ritiene contribuirà a trasformare profondamente le aziende in tutti i settori”, ha dichiarato Chetan Dube, presidente e CEO di IPsoft. “Siamo a un punto di svolta nel vedere i CEO adottare il digitale quale strategia di differenziazione. Combinando Amelia con la profonda conoscenza delle varie industry, le competenze tecnologiche e la capacità di operare in scala di Accenture, saremo in grado di aiutare le imprese a cogliere tutto il potenziale dell’intelligenza artificiale, man mano che si avvicina allo stadio di maturità”.

“La creazione della Accenture Amelia practice avrà un forte impatto sul mercato emergente dell’intelligenza artificiale” ha dichiarato Phil Fersht, CEO di HfS Research. “La capacità di servizio e l’approccio mirato di Accenture, insieme al posizionamento consolidato di IPsoft nell’ambito dell’HfS Intelligent Automaton Continuum, per le autonomics platforms e il cognitive computing, promettono un salto di qualità nel valore offerto ai clienti”.


Diverse imprese stanno già integrando Amelia nelle loro attività operative. Per esempio:

  • Una società internazionale di oil&gas ha addestrato Amelia per fornire un riscontro più rapido e efficiente alle richieste dei fornitori in merito alle loro fatture.

  • Una banca leader a livello europeo ha completato rapidamente l’implementazione di Amelia all’interno della funzione IT, mettendo cognitive agent in condizione di essere operativo dopo appena 45 giorni dall’inizio del progetto.

  • Una grande società statunitense di servizi media ha insegnato ad Amelia a dare un supporto di primo livello agli operatori per migliorare il servizio clienti.

  • Una importante banca globale, che si propone di realizzare tutti i vantaggi del first mover nella sua strategia digitale, ha testato con successo le capacità di Amelia nel sostenere la sua rete di intermediari del credito ipotecario fornendo assistenza sui dettagli delle policy interne. 

La creazione della Accenture Amelia practice amplia ulteriormente la collaborazione esistente con IPsoft e trae beneficio dalle capacità e dall’impegno nel settore dell’intelligenza artificiale di Accenture, che ha annunciato di recente un programma accelerato di ricerca e sviluppo in tale ambito in tutta la sua rete globale.  


ACCENTURE

Accenture è un’azienda leader a livello globale nel settore dei servizi professionali, che fornisce una vasta gamma di servizi e soluzioni nei settori strategy, consulting, digital, technology e operations. Combinando un’esperienza unica e competenze specialistiche in più di 40 settori industriali e in tutte le funzioni aziendali - sostenuta dalla più ampia rete di delivery center a livello mondiale – Accenture opera all’intersezione tra business e tecnologia per aiutare i clienti a migliorare le proprie performance e creare valore sostenibile per i loro stakeholder. Con oltre 373.000 professionisti impegnati a servire i suoi clienti in più di 120 paesi, Accenture favorisce l’innovazione per migliorare il modo in cui il mondo vive e lavora. Visita:

www.accenture.itwww.accenture.com

IPSOFT

IPsoft automatizza processi informatici e aziendali per le imprese in una vasta gamma di settori. Con il suo portafoglio di soluzioni leader nel campo dell’automazione e cognitivo, l’azienda fornisce servizi che permettono ai suoi clienti di assicurarsi un vantaggio competitivo. Con sede a New York City, IPsoft ha 18 sedi in 15 paesi in tutto il mondo e serve direttamente oltre 500 fra i principali marchi mondiali nonché oltre la metà dei maggiori fornitori di servizi IT.

  
[1] Source: IDC, “Worldwide Content Analytics, Discovery, and Cognitive Systems Software Forecast, 2015–2019,” Doc ##256774, June 19, 2015