Skip to main content Skip to Footer

COMUNICATO STAMPA


Il 70% degli italiani sarebbe disposto ad effettuare online tutte le fasi dell’acquisto di un’automobile

Il 55% degli italiani arriva nello showroom dopo aver iniziato la sua ricerca online e si focalizza sui modelli che ha già pre-selezionato sul web

INTRODUZIONE

Milano, 21 maggio, 2015 – Secondo il nuovo studio di Accenture Automotive Digital Survey: what digital drivers want la maggior parte dei consumatori, quando deve acquistare un’automobile, ricerca informazioni online prima di visitare un concessionario, ma le esigenze in ambito digitale sarebbero ben più ambiziose: il 75% degli automobilisti a livello globale (il 70% in Italia) prenderebbe infatti in considerazione la possibilità di seguire tutta la procedura d’acquisto dell’automobile online, un’automobile inclusi finanziamento, negoziazione del prezzo, gestione delle pratiche e consegna presso l’abitazione.

Lo studio, condotto su 10.000 consumatori in otto paesi (Italia, Stati Uniti, Germania, Francia, Brasile, India, Giappone, Cina) ha messo in luce che l’80% degli automobilisti nell’acquistare un nuovo veicolo, definisce le proprie preferenze anche con l’uso del digitale, il 62% inizia il percorso d’acquisto online, ad esempio consultando i social media prima di recarsi fisicamente da un concessionario. In Italia è l’88% degli intervistati a dichiarare di sfruttare le opportunità del digitale nella scelta del veicolo da acquistaree oltre la metà (55%) inizia la ricerca attraverso una raccolta di informazioni online.

Inoltre, il 75% di coloro che hanno partecipato all’indagine ha dichiarato che, avendone la possibilità, effettuerebbe tutta la procedura per l’acquisto dell’automobile online incluse la richiesta di finanziamento, la contrattazione del prezzo, le pratiche burocratiche e la consegna a domicilio. Il 69% ha dichiarato di aver acquistato un’automobile online o di aver preso in considerazione di farlo. Gli italiani sotto questi aspetti non si discostano molto dagli automobilisti internazionali: il 70% è risultato ben disposto verso l’intera procedura di acquisto online, mentre il 63% ha sostenuto di aver comprato la propria auto online o di averlo almeno considerato. 

Lo studio mostra anche che i consumatori a livello globale sarebbero favorevoli ad utilizzare nuovi canali di vendita, emergenti, per l’acquisto. Ad esempio, il 63% sarebbe interessato ad acquistare una nuova automobile tramite un’asta online, una pratica che convince anche oltre la metà (il 57%) degli intervistati italiani.

Secondo Accenture c’è la crescente necessità per le aziende operanti nel settore automobilistico (case automobilistiche, produttori di pezzi di ricambio, concessionari) di dedicare maggiore attenzione all’interazione online con i propri clienti. Oltre il 50% degli automobilisti intervistati vorrebbe infatti fosse più semplice condurre online la ricerca di un nuovo veicolo. In particolare i clienti, sia globali che italiani, sono interessati ad ottenere informazioni più personalizzate, demo virtuali dei veicoli e l’opportunità di confrontare le diverse offerte commerciali attraverso siti comparativi. La multicanalità è un elemento distintivo tra i diversi marchi.

Durante la visita al concessionario più della metà degli intervistati (il 53%) ha dichiarato che vorrebbe avere a disposizione uno schermo digitale interattivo che fornisca informazioni sui modelli disponibili e il 48% vorrebbe fare un test drive virtuale. Esperienze importanti anche per gli intervistati italiani (rispettivamente il 46% e il 44%), i quali però preferirebbero ancor di più avere il Wi-Fi in auto e ricevere maggiori informazioni sulle opzioni digitali per la sicurezza del veicolo (52% ciascuno).

Teodoro Lio, Managing Director Automotive Lead Accenture, ha dichiarato che: “Le esigenze dei consumatori digitali interessano sempre più il settore automobilistico e cambiano alle basi la classica esperienza di acquisto di un’automobile nonchè lo scenario competitivo. Ciò emerge chiaramente dal fatto che molti prenderebbero in considerazione di svolgere l’intera procedura per l’acquisto di un’automobile online. Per poter incrementare il proprio business in questo scenario, gli OEM e i concessionari ad esempio avranno la necessità di perseguire una strategia digitale aggressiva online, negli autosaloni e durante il post-vendita creando contemporaneamente un’esperienza integrata e multicanale per venire incontro alle diverse esigenze dei clienti.”

Servizio post-vendita e scelta degli optional sono le due fasi ancora più difficili online: circa un quinto degli interpellati a livello globale ritiene che queste due aree necessitino di un miglioramento.

Tra i servizi che gli italiani desidererebbero avere dopo l’acquisto ai primi posti ci sono sconti sull’assicurazione e sulla benzina (70%).

Le modalità d’acquisto di un’automobile nel mondo

La tecnologia digitale sta influenzando sempre più i mercati automobilistici nel mondo, i risultati mostrano tuttavia anche come vi siano marcate differenze nelle preferenze dei consumatori dei diversi paesi:

  • I cinesi sono i più interessati ad acquistare un’automobile nuova online, con il 92 per cento che dichiara di averlo fatto o che lo avrebbero preso in considerazione. Al contrario, gli automobilisti giapponesi hanno espresso l’interesse minore: l’80 per cento degli interpellati giapponesi ha dichiarato che non prenderebbe in considerazione un acquisto con tali modalità. 

  • L’82 per cento degli automobilisti interpellati in India e l’83 per cento in Cina sono interessati a negoziare un finanziamento online nell’ambito della trafila per l’acquisto di un’automobile.

  • Gli automobilisti statunitensi sono particolarmente interessati a confrontare i siti commerciali, mentre i cinesi sono i più entusiasti di poter avere un accesso immediato alle informazioni su un modello d’automobile. 

  • Tra tutte le opzioni offerte, gli automobilisti di tutti i paesi inclusi nella ricerca hanno espresso poco interesse per la possibilità di chattare online con i concessionari.

  • Nel decidere quale automobile acquistare, gli automobilisti indiani sono molto influenzati dai siti web specializzati e dalle pubblicazioni automobilistiche online. Invece, gli automobilisti in Giappone sono più propensi ad acquistare un veicolo senza effettuare ricerche online e la maggior parte degli automobilisti in Italia sono influenzati dalla visita in concessionaria più che da ogni altra cosa.

  • In Cina, il 90 per cento degli automobilisti interpellati sarebbe interessato ad utilizzare aste online per l’acquisto di un’automobile nuova. Gli automobilisti di Giappone, Francia e Germania sarebbero meno interessanti con percentuali dell’80, 65 e 55 per cento, rispettivamente, dichiarando di non volere questa opzione.

Teodoro Lio ha dichiarato che “Guardando ai risultati del nostro studio emerge con forza che per avere successo in futuro le realtà operanti nel settore automobilistico dovranno adeguare i loro modelli di business per trarre dei vantaggi dalla realtà digitale emergente. In tal senso è fondamentale la creazione di un ecosistema in cui case automobilistiche e concessionari siano in grado di perseguire una sempre più stretta collaborazione, ridisegnando l’esperienza del consumatore”.

I risultati della ricerca e il dettaglio dei risultati in base ai paesi è disponibile cliccando qui.

Accenture

Accenture è un’azienda globale di consulenza direzionale, servizi tecnologici e outsourcing che conta oltre 323 mila professionisti in oltre 120 paesi del mondo. Combinando un’esperienza unica, competenze in tutti i settori di mercato e nelle funzioni di business e grazie ad un’ampia attività di ricerca sulle aziende di maggior successo al mondo, Accenture collabora con i suoi clienti, aziende e pubbliche amministrazioni, per aiutarli a raggiungere alte performance. A livello globale, i ricavi netti per l’anno fiscale 2014 (settembre 2013 – agosto 2014) ammontano a 30 miliardi di dollari. www.accenture.it - www.accenture.com