Skip to main content Skip to Footer

OPPORTUNITÀ DI CARRIERA


Le nostre persone:

Arianna

Nome

Arianna

Ruolo

Finance & Risk Consultant

Collocazione

Italy

Area d'interesse

Consulting Careers

Area professionale

Management Consulting

Università

Laurea in "Finanza aziendale e mercati finanziari" all'Università di Pisa
"C'è qualcosa di più importante della logica, l'immaginazione" (A.H.)

Il mio lavoro

Lavoro come consultant nell'area Risk & Compliance, ambito banking. Nei miei 4 anni e mezzo di esperienza ho seguito progettualità di trasformazione aziendale su diversi ambiti (controlli interni, antiriciclaggio, sviluppo nuovi prodotti, etc.), che hanno coinvolto varie funzioni - da strutture di presidio del rischio (compliance) ad altre più di carattere commerciale (marketing) e organizzativo - su più Paesi (Germania, UK, Austria, Polonia, etc.).

Ritengo che l'area Finance & Risk in cui lavoro si sviluppi in un contesto di per sé dinamico ed in continua evoluzione, che si concilia molto bene con aspirazioni professionali altrettanto ""esplosive"", curiosità intellettuale verso tematiche spesso nuove e complesse, che contribuiscono ad alimentare quotidianamente la passione per il mio lavoro, oltre che a spronarmi a raggiungere sempre nuovi obiettivi.

Qualche anno fa ho scelto Accenture per il tipo di lavoro, la cultura e la sua reputazione, ma in seguito ho imparato che sono le persone che fanno la differenza. Ho trovato un ambiente stimolante e aperto al confronto ed in definitiva, è questo che mi tiene legata a questa azienda.

Una mia giornata tipo

È un tipico nebbioso lunedì milanese, salgo sul treno in direzione sede del Cliente. Dopo un check delle email sul cellulare, imposto la mia playlist preferita, penso alla settimana che ho davanti e inizio a organizzare la mia giornata lavorativa.

Una tra le cose che impari fin dal primo momento in cui sei in Accenture, è prenderti delle responsabilità.

Come Consultant devo interagire con i nostri referenti e altre persone presso il cliente più o meno coinvolte nel progetto (“L’incontro è alle 12, ci vediamo prima per condividere gli obiettivi?”; “Ho letto un articolo interessante, potremmo fare…”; “Hai visto la partita ieri sera?”). Durante il giorno, poi, ho la possibilità di confrontarmi in modo aperto con il mio team su quelle che pensiamo siano le soluzioni ai problemi che i Clienti ci sottopongono, utilizzando un po’ di creatività per cercare di interpretarne al meglio le richieste. È importante comprendere le richieste per identificare un approccio solido, convincente e sostenibile per il progetto (“Va bene, dai prepariamo due righe, proponiamolo questo approccio al Cliente”), anche considerando le priorità delle altre attività che stiamo portando avanti.

La famigerata to-do-list prende forma ("Tutto chiaro? Ce la facciamo, giusto?"), e ognuno ha le proprie attività, che a volte sono anche extra-progettuali.

Inoltre il lavoro in team è una costante quotidiana e aiutarsi a vicenda da valore al lavoro di tutti: “Io ho finito per oggi, te che fai? Posso darti una mano?”. Se possibile, si esce tutti insieme dall’ufficio, in una tipica giornata di lavoro.

Fuori dall’ufficio

Sono milanese di adozione e, con grande rammarico e stupore dei miei amici e dei miei genitori che vivono in Toscana, amo Milano e non la cambierei per niente al mondo! Mi piace girare per la "mia" città, provare posti nuovi in cui mangiare o bere cocktail con gli amici, stupirmi degli angoli segreti e dei giardini nascosti, ma soprattutto apprezzo le opportunità che offre. Mi piace anche lo sport: gioco a calcetto, a beach volley, a tennis, faccio windsurf (sul lago di Como, è chiaro!) e ho praticato judo.. sono alla continua ricerca dello sport che faccia per me!

Il mio consiglio

Ti consiglio di rimanere sempre te stesso, valorizzando sempre al meglio i tuoi talenti, e di essere curioso, imparando a riconoscere il valore e le competenze delle persone che lavoreranno con te, per migliorarti continuamente.