BLOG


Rita Manzo
Accenture Security Consultant
December 23, 2019

Come ho risolto l’enigma della mia carriera con la crittografia


I numeri hanno sempre fatto parte della mia vita. Mia mamma ancora adesso ama ricordare che a undici mesi sapevo già contare, e nella mia immaginazione di bambina le operazioni algebriche erano come formule magiche: a ogni invocazione corrispondeva una reazione, prevedibile ma al tempo stesso stupefacente. Nel tempo questa passione ha guidato la mia vita e le mie scelte, a partire dalla laurea triennale in Matematica e Informatica alla Seconda Università degli Studi di Napoli.

Gli anni universitari non sono stati solo un periodo in cui ho potuto approfondire le mie passioni. Ho anche dovuto fare i conti con una sfida importante: all’età di 22 anni la sclerosi multipla si è manifestato la prima volta nella forma di una paresi improvvisa in metà del corpo, che sembrava dovesse costringermi per sempre su una sedia a rotelle. Mi reputo una persona determinata e combattiva, e anche in quel momento difficile il mio carattere mi ha portato ad affrontare a viso aperto la malattia. Nei sei anni successivi sono passata dalla sedia a rotelle al tornare a praticare diversi sport, tra cui la kickboxing e il bodybuilding a livello agonistico.

Ci sono stati momenti di sconforto ma non mi sono tirata indietro: ho ricominciato l’università, concludendo la triennale e trasferendomi a Torino per la magistrale in Scienze Matematiche, Algebra e Logica all’Università. Dopo aver superato con successo tutti gli esami, ho deciso di cambiare specialistica e mi sono iscritta e ho completato la magistrale in Scienze e Tecnologie Informatiche dell’Università Federico II di Napoli. Durante il percorso universitario avevo infatti scoperto il mondo della crittografia, la scienza che permette di "cifrare" un messaggio rendendolo incomprensibile a tutti fuorché al suo destinatario, e sentivo la mancanza di un ambito pratico nel quale applicare questa tecnica.

Ero pronta per intraprendere il dottorato quando è arrivata una chiamata da Accenture. Da una parte mi si prospettava un percorso di ricerca con tutte le incognite che ne derivano, dall’altra la solidità e la sicurezza di una grande società che mi offriva l’occasione per applicare concretamente il mio talento in modo innovativo. Ho scelto di mettermi in gioco in azienda e mi sono trovata proiettata in un ambiente dove il mio spirito competitivo ha trovato l’habitat ideale: collaborativo, meritocratico e non discriminatorio.

La mia carriera è iniziata nel Consulting, per poi continuare in Accenture Security. Un mondo sconfinato dove la mia passione per la crittografia e per la biometria trova innumerevoli opportunità di applicazione sia in termini di tecnologie impiegate sia in termini di Industry: dalle telecomunicazioni, all’Automotive, passando per i Financial Services e alla Pubblica Amministrazione. In tutti i campi, l’introduzione di nuove tecnologie si accompagna con l’esigenza di metterle in sicurezza. Insieme al mio team lavoro molto su tecnologia Blockchain, su piattaforme Identity e sull’implementazione di soluzioni di identificazione sicura nell’accesso ai sistemi. Un lavoro che mi completa, che asseconda le mie passioni e che mi rende felice in ogni momento.

Scopri alcune delle opportunità che ti può offrire Accenture Security:

Cyber Security Consultant
Cyber Security Consultant - Identity & Access Management
Security Analyst
Stage in Accenture Security