BLOG


Edel Margherita Beckman
Accenture Security Analyst
May 21, 2021

Realizzare le mie ambizioni con una carriera in Accenture Security

Sono per metà italiana e per metà svedese, con quarti norvegesi e una seconda famiglia bosniaca. Cerco sempre stimoli e opportunità che possano dare piena espressione alla mia mentalità internazionale, alla mia personalità e ai miei valori. Primo su tutti la vocazione ad aiutare a chi è più debole o è stato vittima di discriminazioni e soprusi. Per questo ho scelto di studiare prima Giurisprudenza internazionale per poi specializzarmi in Criminologia clinica, un percorso che mi ha portata fino in Cina, per un periodo di stage in uno studio legale a Pechino.

Di ritorno da questa esperienza, volevo approfondire il tema della sicurezza dei dati e della tutela delle informazioni personali. Così ho scoperto su LinkedIn la Security Pink Academy di Accenture, un percorso di formazione e di stage sulla sicurezza informatica, tutto al femminile. Credevo di non avere un background adatto al mondo della consulenza ma questo programma mi ha dato la possibilità di imparare dai professionisti del settore della Security e di familiarizzare con strumenti tecnologici all’avanguardia. Così, a febbraio 2020, è iniziato il mio percorso in Accenture. Dopo alcuni mesi di stage sono stata assunta e oggi faccio parte del team di Security Consulting.

Data protection tra normativa e tecnologia

Fin dal mio primo progetto, che consisteva nell’implementare soluzioni di multifactor authentication per una banca internazionale, mi sono sentito immersa da subito nel mondo della data security. All’inizio ero un po’ spaesata, ma i miei colleghi mi hanno accolta al meglio rispondendo a tutti i miei dubbi e alle mie domande. Ho trovato un ambiente che ben si adatta alla mia attitudine verso la protezione delle persone: grazie anche al mio lavoro, le aziende clienti, i loro dipendenti e gli utenti finali possono beneficiare di tecnologie di prevenzione che portano maggiore sicurezza nei flussi di dati. Anche le mie competenze in ambito giuridico hanno trovano un’applicazione pertinente, soprattutto nel campo della protezione dei dati personali rilevanti ai fini del rispetto delle normative e della compliance GDPR.

Empatia e ambizione

Accenture mi permette di essere me stessa: è la prima volta che mi succede in ambito lavorativo. Ho trovato un contesto internazionale, progetti sfidanti e soprattutto un’attenzione all’espressione più autentica di ciascuno. Fuori dal lavoro faccio parte di un’associazione che fornisce supporto tecnologico alle vittime di violenza online e di attacchi d’odio in rete, e con Accenture ho avuto l’opportunità di partecipare ad altre iniziative di volontariato, ad esempio collaborando con Save the Children per aiutare gli studenti a identificare le proprie soft skills e orientarli nella ricerca del lavoro. Ho potuto approfondire il tema della Gender Equality, che per Accenture rappresenta una chiave di volta per il futuro e un impegno concreto, e ho avuto la possibilità di conoscere molto più a fondo la comunità LGBT e arricchirmi di nuovi punti di vista. È una crescita costante, che si riflette anche sull’evoluzione delle mie competenze: ho già conseguito tre diverse certificazioni, due delle quali in ambito Project Management, una skill su cui vorrei investire per lo sviluppo della mia carriera. Tutto questo in pochi mesi e lavorando sempre da remoto, senza mai perdere il piacere di impegnarmi e di dare il mio contributo. Quello che ricevi in cambio da Accenture è sempre molto di più.

Scopri le opportunità in Accenture:

Cyber Security Team Lead –Identity & Access Management [Online / Phone Recruitment]
Cyber Security Consultant - Identity and Access Management [Online/Phone Recruitment]
Cloud and Infrastructure Security Consultant [Online/Phone Recruitment]